Categoria: Climate Litigation Strategies

n. 28 L’ “Affare del secolo” è la petizione lanciata in Francia per denunciare l’inazione del governo sul fronte dei suoi adempimenti climatici e sostenere la prima azione giudiziaria climatica del paese. In poco tempo, ha raccolto oltre due milioni di firmatari.

Just weeks after the widespread Gilets Jaunes (Yellow Vest) protests swept across France for the better part of December, a petition commonly known as the L’Affaire du Siècle—the Case of the Century—has garnered over 2 million supporters. Brought by four nongovernmental organizations (NGOs)—Greenpeace, Notre Affaire à Tous, OXFAM, and the Fondation Pour la Nature et l’Homme—the December...

n. 27 Comunidad indígena gana amparo contra gasoducto Tuxpan-Tula.

A fine gennaio, il Consiglio regionale dei popoli nativi in difesa del territorio di Puebla e Hidalgo, in Messico, ha ottenuto dalla giustizia federale un amparo che blocca la costruzione del gasdotto Tuxpan-Tula nella comunità di Cuautepec. La Sentencia del juicio de amparo 1971/2017, emessa dal Juez Yolanda Velázquez Rebollo, è interessante perché discute le lacune di...

n. 26 Il caso “City of Oakland vs. BP” sui doveri di informazione delle imprese climalteranti.

This website provides two databases of climate change litigation, one for U.S. climate change litigation and one for non-U.S. cases. The U.S. Climate Change Litigation database is a joint project of the Sabin Center for Climate Change Law at Columbia Law School and Arnold & Porter. It tracks developments in litigation and administrative proceedings related to climate...

n. 24 sei Stati del Pacifico – Filippine, Figi, Vanuatu, Kiribati Tuvalu e Isole Solomone – annunciano un’azione legale contro le principali società petrolifere.

For more than two decades, equity has been a central concern for international and national climate policy. Climate change poses the greatest threat to those that are the least responsible – generally people that are already vulnerable to deep-rooted challenges such as poverty. Conversely, those who have contributed the most to climate change have much better capacity...

n. 23 Achieving Justice and Human Rights in an Era of Climate Disruption.

L’IBA (International Bar Association), l’organizzazione internazionale che dal 1947 riunisce le associazioni forensi e gli ordini professionali di numerosi paesi del mondo, ha pubblicato nel 2014 il primo Rapporto per la promozione mondiale di strategie e approcci di tutela giudiziale verso i cambiamenti climatici, intitolato “Achieving Justice and Human Rights in an Era of Climate Disruption”, scaricabile...

n. 22 Come si agormenta il postulato “in dubio pro natura”?

Tale postulato è stato riconosciuto nella Costituzione dell’Ecuador del 2008, quale criterio di chiusura dell’applicazione del principio di “conservazione” dell’ecosistema e non solo di “precauzione” dell’azione umana al suo interno (per il quale, varrebbe invece il postulato “in dubio pro securitate”). Pertanto, i due postulati di gestione del dubbio umano (“pro natura” vs. “pro securitate”) non sono...

n. 21 ActionAid e Greenpeace Olanda, insieme ad altre associazioni e movimenti, annunciano una causa civile contro Shell per la dannosità climatica delle sue attività e la insufficienza delle sue politiche di “sostenibilità”.

ActionAid e Greenpeace Olanda, insieme ad altre associazioni e movimenti, annunciano una causa civile contro Shell per la dannosità climatica delle sue attività e la insufficienza delle sue politiche di “sostenibilità”. Link: https://actionaid.org/

n. 18 Il caso “Gloucester Resources Limited vs. Minister for Planning” è piuttosto importante per almeno tre ragioni.

Rappresenta il primo caso di concreta “climate change litigation” decisa in Australia. Nel giudizio viene applicato l’Accordo di Parigi del 2015 sul clima (tra l’altro in un costesto, come quello australiano, dove la componente politica “negazionista” è diffusa), prendendone sul serio la sua forza normativa di tutela delle situazioni soggettive, troppo frettolosamente e superficialmente trascurata anche da...

n. 17 I primi studi sulla “Climate Change Litigation” si riscontrano negli USA e risalgono alla fine degli anni novanta del secolo scorso, quando si inizia a discutere del nesso tra disciplina del c.d.”Toxic Tort”.

Questa premessa è importante per intendere il passaggio normativo dell’Accordo di Parigi del 2015 sul clima, nella parte in cui il cambiamento climatico è rubricato come “preoccupazione” della comunità umana, prima ancora che come “diritto” leso o “danno” già prodotto. E diventa ancora più significativo e carico di implicazioni giuridiche e costituzionali (si pensi al nesso tra...

n. 15 Azioni e approcci della rete legale “Earthjustice”.

Our legal work has saved irreplaceable wildlands, cleaned up the air we breathe, and fueled the rise of 100% clean energy. It has protected countless species on the brink of extinction, and secured long-overdue, historic limits on our nation’s worst polluting industries. When we go to court, we get results. And we’re able to do this with...